CI HANNO FATTO VISITA

 

ROMA-GERUSALEMME

ULDERICO LAMBERTUCCI IN CORSA

PER LA PACE E IL DIALOGO INTERRELIGIOSO

(1° gennaio – 20 aprile 2008)

il 18 gennaio in visita alla C.I. di Zara

Ulderico Lambertucci verso  Gerusalemme sosta anche a Zara

 Ulderico Lambertucci è nato il 25 luglio 1946 a Treia (Macerata), dove abita ancora oggi. E’ sposato con Delia e ha due figli: Leonardo e Lucilla. E’ imprenditore edile e dal 1995 ha scoperto di essere un corridore nato.

Si è reso protagonista di un record da Guinness dei primati: quello di aver portato a termine ben 46 maratone in un solo anno, tra le quali le più celebri al mondo.  

 

 

Venerdì 6 giugno 2008 è venuto a trovarci il

 Prof. Sante Graciotti con la sua signora.

Calorosa l’accoglienza fatta al noto professore che ci aveva fatto visita tre anni fa in occasione di un suo viaggio in Dalmazia. Da parte sua ha apprezzato la nostra biblioteca ed il lavoro svolto dalla Comunità, ha poi promesso di regalare dei volumi importanti alla nostra biblioteca

Sante Graciotti nato a Osimonel 1923) è un linguista e slavista italiano. Professore all'Università La Sapienza di Roma, dottore honoris causa dell'Università Jagellonica , di Breslavia e di Varsavia Dal 1991 è membro esterno dell'Accademia Polacca delle Scienze a Varsavia

Ha studiato alla facoltà di Filologia Italiana a Milano e poi slavistica a Roma. Nel 1976 fu direttore dell'Istituto di Filologia Slava a Roma. È stato studente di Giovanni Maver. Dal 1979 è membro del Comitato Internazionale degli Slavismi

Presidente fino allo scorso anno, ora presidente onorario della Società Dalmata di Storia Patria
Fondata in Zara nel 1926. La Società fu fondata per lo studio della secolare cultura italiana della Dalmazia. Sciolta all’epoca del fascismo dal Ministro Bottai, risorse a Roma nel 1961 per riprendere l’opera di tutela e diffusione della cultura italiana della Dalmazia, che a seguito dell’Esodo dei cittadini di lingua e cultura italiana sembrava destinata all’oblio.
Ancora oggi la Società continua ad operare per far conoscere personaggi e fatti della cultura dalmata, in uno spirito di collaborazione con gli abitanti attuali della Dalmazia, ma per continuare a far essere presente la Dalmazia nella cultura italiana d’oggi.

 

 
 

 

Nel mese di agosto è giunto in visita a Zara il consigliere giuridico dell’URSE, avv. Vittorio Giorgi, che - dopo una piacevole camminata nel centro storico della città - ha incontrato Rina Villani, presidente della Comunità Italiana. Nel corso dell’incontro ha visitato la sede di via Borrelli, esprimendo il proprio compiacimento, soprattutto per la ricchezza di volumi esistenti nella biblioteca e per la funzionalità dei vari laboratori didattici. Vittorio Giorgi, avvocato civilista di Caserta, esperto nelle questioni storiche delle comunità italiane all’estero e in quelle delle regioni dell’Adriatico orientale, al termine dell’incontro ha donato alla presidente Villani il gagliardetto dell’URSE, in segno di amicizia ed apprezzamento per l’attività svolta. L’iniziativa, tesa ad evidenziare sia l’importanza della Dalmazia come regione storica che il ruolo fondamentale della Comunità Italiana, si è svolta col patrocinio morale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, con sede a Roma e presieduta dal dott. Lucio Toth, che dal 1947 tutela i diritti e l’identità degli esuli giuliano-dalmati ed è editrice del periodico “Difesa Adriatica”, dell’Associazione Nazionale Dalmata,

 
 

 
 

In agosto ci ha fatto visita per la prima volta Gino Bambara.

In questa occasione ha regalato alla nostra biblioteca il libro intitolato „Zara una città fra storia e legenda“. Questo volume, promosso dall'Associazione culturale bresciana "Amici della 'Dante Alighieri' di Zara" non costituisce solamente un prezioso album fotografico, infatti in esso è possibile riconoscere il "cuore" e l'"anima" di un'intera comunità. Gino Bambara e Antonio Cepich firmano la cura di quest'opera. 

 
 

 
 

la presidente in compagnia di Fabio Rocchi

 

Fabio Rocchi segretario AVGD a Zara

 Ad agosto, abbiamo avuto la visita nella nostra sede del dottor Fabio Rocchi, segretario dell’Associazione Venezia Giulia e Dalmazia. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere davanti ad una bibita fresca nel nostro bar. Rocchi ci  ha portato i calorosi saluti dell’On. Lucio Toth, il quale ha pubblicato recentemente un libro intitolato “la casa di Calle  San Zorzi” e da sempre ci segue, seppur da lontano, con attenzione.

Ha poi visitato gli spazi che ci ospitano e la biblioteca, complimentandosi per la serietà con la quale si svolge il lavoro nella comunità.